porträts


  acrylgemälde   painting in acrylic   dipinti in acrilico
geschenk

Artista

Gabriela Biechl - nata à Vienna, Austria, nel 1971
- ingiunzione dei genitori: imparare qualcosa di intelligente, sicuramente non una professione artistica
- 1986/03: da autodidatta studia pittura e disegno
- mezzi preferiti: lapis, gessetto rosso e carbone
- motivi: dal naturale all'astratto
- numerose composizioni su ordinazione: ritratti di bimbi ed animali
- esperimenti con colori ad acquarello ed olio
- nel 2004 esordisce con la pittura acrilica

Durante il periodo in cui avevo troppa paura del futuro anche solo per pensarlo (ed in cui il passato era troppo doloroso per ricordarlo) imparai a vivere nel «qui» e nell’«ora».
In questo luogo sicuro cominciai a trovare le risposte.
Lo stato sociale dell 'artista è modesto.
Vedo me stesso in primo luogo come un canale, un tubo vuoto attraverso il quale fluisce la creazione.
Cerco di vedere con il mio cuore e toccare con i miei occhi.
Non pretendo di essere una maestra.
Non sono una pittrice accademica, non sono “guastata”: sono autodidatta.
Sto cercando di riprodurre l’invisibile senza preoccuparmi del risultato, pur rendendomi conto che, in tal modo, i miei colori potrebbero avere effetti irritanti per qualcuno.
È buono o cattivo? Non mi riguarda.
Non lo faccio. In arte succede.

Gabriela Biechl

 

Io non seguo delle regole rigorose.
La mia prima regola è che non ci sono regole nell'arte.
Quando mi metto, piena di fiducia, a creare, mi fido della mia intuizione e dell’universo che mi sostiene.
Il talento è geneticamente condizionato: conta solo come lo esprimo.
E’ importante avere coraggio nella sperimentazione del nuovo e l’umiltà per non soffocare la fonte della creatività.
Per lo sviluppo di un artista è indispensabile avanzare con prudenza, non stagnare, perfezionarsi.
Ho capito: nella nostra vita, l’aspetto più costante è il cambiamento.

Gabriela Biechl

 

 

La novità non sorge attraverso l’intelletto, ma dall’istinto di giocare,
che agisce sospinto da intrinseca necessità.
La mente creativa gioca con gli oggetti che ama.
C. G. Jung

Non vi è alcun dovere nell’arte, perché l’arte è libera.
W. Kandinsky

top

Gabriela Biechl

copyright © 2017 Gabriela Biechl - all rights reserved
webdesign by tierportrait Dieter Freyer
Version 3.0